Logo di Chiaretta Kiki
Header di Chiaretta Kiki

Gli Imperdibili – Horror

09 Aprile 2016

GLI
IMPERDIBILI

PARTE
1: GLI HORROR

 

Inauguro oggi una
nuova sezione sul mio blog: gli imperdibili! Con questo primo capitolo
mi dedicherò a quella parte del cinema che è sempre stata fonte di terribili
paure, ma anche tanto amata dal pubblico di tutto il Mondo. Vi starete
chiedendo il perché di questa scelta, cari lettori, e mi appresto subito a
spiegarvelo: mi sono accorta che spesso parlando con amici, conoscenti e parenti,
la cultura cinematografica è bassissima! Magari mi capita di parlare di una
pellicola come Shining (tanto per
citarne una) e la gente non sa neanche di cosa stia parlando! Posso capire che
la mia passione non è comune a tutti, ma ragazzi, è gravissimo non conoscere
alcuni film che hanno segnato davvero le epoche della nostra storia! Ecco
spiegato il motivo della mia scelta!

La prima parte di
questa lunga serie è composta dalla cinematografia horror, che è sempre stata
croce e delizia dei veri appassionati. Penso che nel corso degli anni questo
genere abbia perso molto del suo fascino iniziale, tanto che adesso siamo
costretti ad assistere a storie puramente trash e ridicole (un esempio fra
tanti è il fenomeno Saw: so che
questa saga ha avuto incassi strepitosi, ma cari lettori, questo non è cinema
horror!). Quello che voglio proporvi io è una gamma di film basati sulla presenza
di scene ed eventi finalizzate a suscitare nello spettatore emozioni di orrorepaura o disgusto
dove, così come riportato dalla grande fonte Wikipedia, “Le trame solitamente vedono la presenza
dell’ignoto in senso spesso ostile (come 
mostri,
forze, eventi, personaggi del 
male o
di origine 
soprannaturale)
nel mondo di tutti i giorni
.

1)   
Grindhouse- A prova di morte: (2007, regia di Q.Tarantino) Sicuramente non è il film migliore del mio amato
regista, ma è senza dubbio uno di quelli da avere in casa nei momenti di
iperattività: l’adrenalina scatenata dai personaggi, in particolare il
protagonista (che altri non è che uno splendido Kurt – bastardissimo- Russell),
non potrà far altro che travolgervi e sconvolgervi al momento stesso.

2)   
Dracula di Bram Stoker: (1992, regia di F.F. Coppola) La pellicola quintessenza del genere horror, amata da
tutti per la magistrale interpretazione di Gary
Oldman
, alias Dracula, che irretisce la giovane Mina Harker, in modo da
poterla fare sua per sempre. Pellicola perfettamente riuscita e immancabile
nella vostra collezione!

3)   
Shining: (1980, regia di S.Kubrick)
Come citato sopra, è impossibile non conoscere la storia e ancora più assurdo e
non aver mai visto il film! Capolavoro del grande Kubrick che segna la carriera
di un Jack Nicholson pazzo, che non
si toglierà mai la maschera di dosso.

4)   
Intervista col Vampiro: (1994, regia di N.Jordan) I fans del romanzo non hanno amato la versione cinematografica,
ma a mio parere, il lavoro è ben riuscito, grazie anche alla scelta di un cast
consistente. Una delle poche interpretazioni di Tom Cruise degne di nota.

5)   
Amityville Horror: (2005, regia di A.Douglas) Remake del famoso film del ’79, è la versione meglio
riuscita e segna l’esordio di un ancora sconosciuto Ryan Reynolds nei panni del padre, il signor George Lutz che preso
da un raptus di follia, trucida l’intera famiglia.

6)   
L’esorcista: (1973, regia di W.Friedkin)
La pellicola che più ha terrorizzato il pubblico nell’intera storia del cinema,
è un imperdibile: mi è capitato più volte di sentir parlare la gente de l’Esorcista,
scoprendo poi che in realtà non sapevano neanche di quello di cui stavano
parlando, perché non l’avevano mai visto…

7)   
IT/ Carrie/ Misery non deve morire: cito questi tre
capolavori del grande Stephen King
insieme per pura comodità. La versione cinematografica di IT (1990) altro non è che una mini serie televisiva, inizialmente
divisa in due parti, proprio per dare giustizia all’ estensione della storia;
Esperimento non riuscito, purtroppo, nonostante il Pennywise di Tim Curry sia davvero terrificante, ma
comunque indispensabile da avere. Carrie,
e ovviamente sto parlando della versione del 1976 di B. De Palma, è un altro
dei lavori del creativo scrittore, portato al cinema magistralmente dal
cineasta e che vale davvero la pena di vedere. Misery ( o con il titolo italiano “non deve morire), 1990 regia di
R.Reiner è senza dubbio la versione migliore di tutte le opere di King
realizzate: innanzitutto i due protagonisti, James Caan e Kathy Bates,
sono eccezionali. La trama si discosta leggermente da quella del romanzo, ma è
comunque ben strutturata e ti lascia col fiato sospeso dall’inizio alla fine.

8)   
La Casa: (1981, regia di S.Raimi)
E’ il primo di una trilogia e l’unico vero horror dei tre episodi. Esordio di Bruce Campbell nel ruolo di Ash, a cui
però il Mondo di Hollywood non lascerà grande spazio, se non per parti
secondarie in futuro. Totalmente trash e volutamente finto, è un MUST
del cinema horror.

9)   
La Mosca: (1986, regia di D.Cronenberg)
Folle, trash, ma fantastico! La pazzia del regista si riversa tutta in questo
film, volutamente irrazionale con un Jeff
Goldblum
che rimarrà per sempre segnato dal ruolo di Seth Brundle.

10)   
Frankenstein
di Mary Shelley
: (1994, regia di K.Branagh)
Unica vera versione, così come per il prima citato Dracula, della storia del
dottor Victor Frankenstein e della sua creatura. Mostruoso e abbastanza pesante
come film, con un Robert De Niro
spietato (nei panni del mostro) e un Kenneth
Branagh
pazzo quasi quanto quello che ha creato.

11)   
Chiudo il mio articolo con l’ultima vera
pellicola horror da avere: La Bambola
Assassina
(1988, regia di T.Holland).
Film cult per gli appassionati, anche se abbastanza ridicolo e con effetti
speciali che lasciano alquanto a desiderare, è essenziale per comprendere poi
tutta la serie infinita di pellicole che sono nate successivamente e che vedono
come protagonisti bambole, clown, ecc ecc.